Gianni Fiorellino: “Sangue Napoletano”, il nuovo album di inediti in lingua napoletana

Gianni Fiorellino Cd Cover

Esce oggi, Venerdì 17 Gennaio, “Sangue Napoletano”, il nuovo album composto da 11 brani inediti, che segna il ritorno di Gianni Fiorellino alla canzone napoletana, a distanza di ben 12 anni dall’ultimo disco in dialetto.

Un’attesa lunga, fatta di continue richieste da parte del suo pubblico, a cui il cantautore polistrumentista, ha deciso di porre fine, spinto anche dalla lontananza fisica dalla sua città, dopo anni di vita al nord. Questa è stata la spinta che ha portato alla realizzazione di “Sangue napoletano”, disco che si compone di 11 tracce ( dieci in dialetto ed una in italiano ) tra cui “Bella”, il singolo apripista, che sarà anch’esso disponibile nella stessa giornata sia per l’airplay radiofonico che televisivo, grazie all’esclusivo video promozionale.

Tante le collaborazioni incluse in “Sangue napoletano”, tutte ricercate su territorio campano, come la giovane Luna Di Domenico, che qualcuno ricorderà tra i primi classificati di Sanremo Giovani 2000, con lo struggente brano “Cronaca” e qui coinvolta nell’appassionata “Buscie” ( Bugie ), che rappresenta anche il suo debutto discografico in dialetto. E poi un inedito quartetto di rappresentanti della musica napoletana più disparata possibile ad accompagnare Gianni in “Sanghe napulitano”, ovvero Mauro Nardi, proveniente dalla “canzone sceneggiata” e forse oggi più accreditato erede artistico del mai dimenticato Mario Merola, Guido Lembo, chansonnier di Capri e noto volto televisivo, con alle spalle il suo mondo di rivisitazioni danzerecce, nonchè patron del famoso locale isolano “Anema e core” ed infine i due rappresentanti giovani più forti dell’attuale “napopsound” ovvero Alessio ed Emiliana Cantone; il tutto per un brano che non mancherà di far divertire il pubblico, grazie al suo ritmo, non senza destare un pensiero serio. “Si può raccontare l’amore, così come la bellezza di una terra”, dichiara l’artista, “pur cercando di dire qualcosa d’importante tra le righe, come faceva il maestro Carosone, parte della mia ispirazione”. Questo è infatti l’intento che ha occupato Gianni Fiorellino oltre un anno per i lavori di questo “Sangue napoletano”, giocando nel miscelare sapientemente il suo passato, col dialetto appunto e richiamando uno dei suoi primi coautori, ovvero Antonio Casaburi, ( che firma quasi tutti i testi, su musiche dello stesso Fiorellino, tornando così a formare la coppia degli esordi, che tanta strada seppe farsi ) ed il suo presente giocato con arrangiamenti dal respiro internazionale, che vagano tra i sapori mediterranei ( Sanghe Napulitano ) e quelli mediorientali ( O’Maragià ), tra la baciata latina ( I Love you, Ti amo), e le melodie senza tempo ( Tra gli Scavi di Pompei ). Tra le firme dei brani anche Vincenzo D’Agostino ; suo il testo di “Chi ce sta”

L’album è prodotto dallo stesso Gianni Fiorellino e distribuito da”Azzurra Music”.

“Sangue Napoletano” sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali ed in formato cd presso tutti i Megastore Feltrinelli di Italia.

website links:
www.giannifiorellino.it
www.facebook.com/giannifiorellinoofficial
www.twitter.it/giafiorellino
info live: spettacoli.giannifiorellino@gmail.com

UFFICIO STAMPA:

Fabio Fiume – 349-5613805
fabio-fiume@libero.it

gianni fiorellino foto

BIOGRAFIA
Gianni Fiorellino, nasce nel 1982 a Giugliano ( Napoli ). A 7 anni inizia gli studi di pianoforte. A 13 anni prende la licenza di solfeggio, dettato musicale e teoria con il massimo dei voti. Si diploma in seguito in pianoforte. A Napoli si esibisce in noti locali e teatri con successo. Dal 1997 in collaborazione con Mario Simeoli della Clacson Records scrive brani musicali e in quell’anno e quello a seguire produce due album iniziando la carriera di cantante. Nel 1999 partecipa, vincendo al Festival di Napoli con il paroliere Antonio Casaburi con la canzone Girasole. Riceve anche il premio Renato Carosone. Nel 2002 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione giovani con la canzone Ricomincerei di A. Casaburi-G. Fiorellino arrivando 4º in classifica. Successivamente partecipa al Festival dei Due Mondi di Spoleto come jazzista al pianoforte acustico. Nel 2003 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo con la canzone Bastava un niente arrivando 5º in classifica. Partecipa nel 2004 al reality show Music Farm. Il 15 agosto 2004 registra il suo nuovo album dal vivo da piazza Diaz a Napoli: uscirà tre mesi dopo con 18 brani tra i quali un inedito. Nel 2005 esce l’album Passion con dieci nuovi brani. Dal 2006 recita nel musical “Masaniello”, interpretando il ruolo di Masaniello. Nel 2008 tenta di qualificarsi per l’Eurovision Song Contest 2008 per la Bulgaria, e non ci riesce per pochi voti. Sempre nel 2008 esce il disco intitolato XLMC – Per la mia città. Il disco viene presentato il 27 dicembre a piazza Dante (Napoli). Nel 2012 pubblica il singolo “Auguri Fragolina” di A. Casaburi-G. Fiorellino: nel mese di aprile esce l’album “30”, in onore del compimento del suo trentesimo compleanno, seguito nello stesso anno da “30 cum laude”, il suo primo concept ( cd+ dvd ) live, registrato a Milano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...