Naughty Boy, proprietario dell'”Hotel Cabana” dove le vacanze sono musica. La recensione di Fabio Fiume

naughty-boy

Come producer è stato di sicuro l’uomo dell’anno per il mercato inglese, lanciando nell’Olimpo dei grandi numeri tale Emelì Sandè; tale si, perchè se  oggi la cantautrice è una stella del panorama dance/black europeo, da due milioni di copie con un solo album all’attivo, quando Shahid Khan, in arte Naughty Boy, l’ha presa sotto la sua ala protettrice, era solo una modesta autrice, che aveva provinato come vocalist alcuni brani per Leona Lewis. Però, al pari della sua protetta, di Khan si è iniziato a parlare quasi subito. Chi sarà Naughty Boy? Cosa sarà mai questo disco a cui sta lavorando da oltre due anni? Oggi la risposta c’è e quel disco lo si può, anzi lo si deve ascoltare e porta l’emblematico titolo di “Hotel Cabana“. Naughty Boy mette insieme un piccolo gioiellino dance di base, ma sublimato dalla fusione di stili senza improprie arrogazioni. Coinvolge infatti  nel progetto tanti amici, che portano le esperienze musicali più variegate, tanto che mai titolo fu più azzeccato, giacché “Hotel Cabana” sembra davvero un ospitale residence in cui convergono personalità diverse, che qui si incontrano non per fare vacanza, ma per fare musica. Ad iniziare proprio dalla Sandè che, se dovessimo paragonare ad un soggiorno la sua presenza nel disco, diremmo che la sua prenotazione ha ricoperto tutta la stagione; ella presenzia difatti nel già noto primo singolo ( che fu antipasto del lavoro circa un anno fa ) intitolato “Wonder“, in quello di freschissimo lancio,”Lifted“, che sembra strappato dalla tracklist del suo lavoro di successo, ma è anche voce di “Welcome to Cabana” dove il ruolo del portiere lo svolge Tinie Tempah col suo rap, in “Pluto” dove interviene anche Wretch 32 ed in tre delle quattro bonus track  (la quarta è addirittura una rilettura di “Get lucky” recente successo dei Daft Punk) . La dance si contamina in maniera convincente di indie rock per “No one’s here to sleep“, suonata nella camera occupata dai Bastille, così come i vacanzieri di oltre oceano Wiz Khalifa e Ella Eyre, portano all’hotel il loro mondo musicale, che il proprietario trasforma nella convincente “Think about it“. Non si può non spender parole sulla voce eccelsa di Sam Smith, che sta diventando un novello Bruno Mars, ovvero uno che si conquista l’attenzione con dei riuscitissimi featuring; in questo caso come non accreditare gran forza trainante ad un pezzo come “La la la“, sampler di grande impatto ripreso da una nenia boliviana  scaccia demoni e qui servita in chiave danzereccia come base per una gran voce, bella quando è piena e di straordinaria scioltezza sulle righe del falsetto. Singolare la voce di Maiday che impreziosisce l’inciso di “One way“, con riminiscenze eighties nel finale, anche se il brano migliore di questo “Hotel Cabana” ce lo fornisce la signora elegante che soggiorna nella suite imperiale e che torna alla musica dopo oltre un lustro di assenza; trattasi di Gabrielle e della sua bellissima voce colorata di soul, non solo come stile, ma proprio come anima. “Hollywood“, il brano eseguito dalla ritrovata star inglese, è una “genialata arrangiamentale”, con un intro orchestrale proprio dei dischi della signora, per poi esplodere con un beat trascinante, senza tradire l’intenzione soul del brano e ripiegare su un finale originale in cui, la variazione è affidata alla ripetizione dell’inciso solo voce e armonizzazioni che sfociano nella ripartenza della sola base dello stesso, quando è logica del pop finire con il repeat della parte forte del brano. Sembra che tutti si siano divertiti all’Hotel Cabana e chissà magari già pensano di ritornarci l’anno prossimo. E se la dance è questa idea di Naughty Boy, auguriamoci che accada davvero.  Nove 

Fabio Fiume

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...