Emma: e se oltre ci si provasse ad andare davvero?

di Fabio Fiume

L’accademia di Amici di Maria De Filippi, (così come il talent “concorrente” X-factor) continua a sfornare giovani talenti, che grazie all’esposizione data da mesi di telecamere puntate addosso, riescono ad avere una sorta di corsia preferenziale per tentare la scalata alle classifiche. Non tutti ci riescono sia chiaro  (e per fortuna qualcuno griderebbe), ma chi dimostra di avere quel quid in più, può arrivare a sbaragliare anche stelle di prima grandezza. Ce la farà anche l’ultima arrivata sugli scaffali dei negozi Emma? Potrebbe. Eh si, perchè la signorina salentina ha dalla sua una personalità che sà di intemperia che arriva improvvisa, del tuono in lontananza che preannuncia il temporale, del vento che cambia direzione ricordandoci che agosto sta per finire. Il mini album d’esordio, intitolato “Oltre”, mostra tutta la ruvidezza vocale, ed anche la buona capacità interpretativa su cui si sprecano da mesi critiche complimentistiche durante le sue esibizioni nel talent, anche se, aimè, lascia intravedere anche qualche limite; lo stato attuale delle cose purtroppo indica che la forte capacità interpretativa della ragazza per il momento non è sorretta da brani  altrettanto forti. Ne è esempio il singolo “Calore”,  scritto da Roberto Angelini che, sorvolando sul fatto che l’input dell’inciso è lo stesso di “Baciami adesso” di Mietta, nonostante una melodia convincente, ha un testo troppo povero, davvero troppo se si considera oltretutto quanto sia prolisso in genere l’autore ( “Respira”, “Il Sig. Domani”, “La gioia del risveglio” e persino la canzone boomerang “Gatto-matto” dal cui colpo di ritorno Roberto è  ancora tramortito). Altre 5 tracce sono scritte dalla coppia Camba/Coro che ormai ha siglato un appalto con Amici ( ed ha quasi completamente firmato entrambi gli album della Amoroso), e pertanto, seppur gradevoli, non permettono di staccarti dall’idea che ad un certo punto entri Alessandra con uno dei suoi acuti caratteristici. Non a caso il brano migliore del disco  è quello fuori coro, ovvero “Meravigliosa” scritta da Fortunato Zampaglione, che permette alla vocalist di personalizzare con convinzione. Forse la riconoscibilità dei brani, nonchè la fama televisiva permetteranno a questo “Oltre” di raccogliere successi luccicanti, però il risultato sà un po’ di occasione sprecata per la talentuosa Emma che probabilmente avrebbe meritato un venticello di novità, quello capace per l’appunto di portare…oltre.
Ma si farà, scommettiamo?
Cinque 1/2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...